Il Bikram Yoga e le ginocchia.

• Sia che le tue ginocchia siano artritiche o abbiano subito dei traumi, la pratica del Bikram Yoga ti aiuterà. Bikram con l'aiuto del suo guru e dello yoga ha di fatto guarito un ginocchio che aveva frantumato con un peso di 300 libbre. E' fondamentale muovere le ginocchia per mantenere in esse una buona circolazione. Come procedere quindi? Assicurati di ascoltare attentamente le istruzioni sull'allineamento in ogni posizione. Quando nelle posizioni in piedi ti viene richiesto di tenere i piedi tra loro paralleli, per favore fallo. Il piede ruotato di un centimetro verso l'esterno o verso l'interno disallinea le ginocchia, le anche e di conseguenza la spina dorsale. Nelle posizioni di equilibrio in piedi è molto importante mantenere il piede a terra allineato ed il ginocchio puntato dritto in avanti. Se il tuo ginocchio dovesse iperestendersi dovrai portare il peso in avanti verso le dita del piede, innescando così i muscoli del quadricipite e portando la rotula verso l'alto ("blocca il ginocchio"). Questa azione porta la gamba ad allinearsi e rinforza intensamente le ginocchia. Quando nelle posizioni in piedi pieghi il ginocchio, mantieni il ginocchio direttamente allineato con il piede (se dal ginocchio dovessi far scendere un filo a piombo, cadrebbe esattamente al centro del collo del piede). Questo assicura ad anche e ginocchia di rinforzarsi armoniosamente all'interno e all'esterno.

Nel triangolo ti viene chiesto di spingere le anche in avanti mentre pieghi il ginocchio per mantenerle allineate con il piede ed il ginocchio. Questo è inoltre buono per un rafforzamento armonioso delle giunture di anche e ginocchia.
In alcune della posizioni in piedi potrà risultare molto difficile piegare il ginocchio ad un angolo di 90°. Fai quindi meglio che puoi senza creare dolore. E' meglio mantenere un buon allineamento e piegarsi dell'uno per cento piuttosto che piegare il ginocchio al 100% disallineati.
Nelle posizioni a terra, ad esempio la posizione del fulmine dormiente, la mezza tartaruga e anche il coniglio, potrebbe risultarti così difficile piegare abbastanza le ginocchia da non riuscire a toccare i talloni ai glutei. Per testare la tua flessibilità, mantieni la maggior parte del peso sulle mani e piega gradualmente le ginocchia fino al punto in cui senti dolore, ma senza superare quel punto. Durante la posizione devi sempre essere in grado di respirare bene, essere rilassato e solido pronto a fare la giusta valutazione in qualsiasi momento. Man mano che il dolore diminuisce e ti senti più a tuo agio, puoi gradualmente togliere il peso dalle mani e lasciar aumentare la pressione alla ginocchia.
Eventualmente, con il tempo sarai in grado di eseguire la posizione senza più ricordarti di quando ti era impossibile.
Vedrai che un poco alla volta il dolore alle ginocchia scomparirà e sarai in grado di salire e scendere le scale e anche correre (non troppo) senza dolore.

Yogah - L'arte dello yoga
Yogah Shop - Abbigliamento per lo yoga
Viale Lino Zanussi 6/M
33170 Pordenone / Italia
Telefono +39 0434 571524
Cell. +39 349 5159970
Cell. +39 335 5326913
info@yogah.it
P.IVA 01582750939

Cookie policy